Eventi

Nov
22
gio
2018
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Nov 22@9:00 am–12:00 pm
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Il termine Laboratorio Teatrale richiama forse, nelle menti di chi non l’ha sperimentato, il mero atto performativo. Ma il teatro non è solo questo. Bisogna chiedersi quale percorso e quale tipo di ricerca abbia portato alla creazione di quel testo e perché sia stato messo in scena con quella particolare scelta di regia.
 
Teatro richiede un cambiamento di prospettiva per esprimere qualcosa. Nel nostro caso esso diventa un mezzo per portare in scena la Letteratura e rendere azione ciò che è pensiero. Eppure, si sa, per scrivere e trasmettere in modo incisivo un testo si deve lavorare su tutto ciò che testo non è.
La poesia lascia spazi aperti all’immaginario di chi legge, il romanzo conduce il lettore in un viaggio che spesso lo accompagna nella vita, il saggio cattura colui che ricerca in un pozzo frattalico. Il teatro è esperienza di poesia, di narrazione, di ricerca.
Teatro è percorso individuale all’interno di un collettivo che condivide, cresce e cambia con noi. Teatro è mettersi in gioco e riconoscere i propri limiti, fisici e mentali. Non si tratta di esercizi fine a se stessi dentro una sala prove: teatro è materiale che si porta a “casa” e che si rielabora in diverse forme; è insight che si offre al pubblico; il teatro è trasformazione per chi lo fa e per chi ne osserva i frutti. È questa la sua più grande forza.
 
Il laboratorio “Oltre la Scena” sarà diviso in tre parti: le prime due riguardano rispettivamente il training teatrale e un’introduzione alle differenti forme di scrittura drammaturgica; la terza parte riguarderà la messa in scena di una rappresentazione che sarà il frutto della rielaborazione degli scritti portati durante il corso, con la collaborazione dei conduttori e del referente del progetto. Quest’ultimo sarà presente ad 1/3 degli incontri laboratoriali, di 3 ore ciascuno, guidando il gruppo di lavoro e gli stessi conduttori durante il training teatrale, la scrittura drammaturgica e il lavoro di regia precedente alla messa in scena. La partecipazione alla rappresentazione teatrale non è indispensabile ai fini della partecipazione al laboratorio.
 
12 ottobre 2018
Enya Idda
Nov
29
gio
2018
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Nov 29@9:00 am–12:00 pm
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Il termine Laboratorio Teatrale richiama forse, nelle menti di chi non l’ha sperimentato, il mero atto performativo. Ma il teatro non è solo questo. Bisogna chiedersi quale percorso e quale tipo di ricerca abbia portato alla creazione di quel testo e perché sia stato messo in scena con quella particolare scelta di regia.
 
Teatro richiede un cambiamento di prospettiva per esprimere qualcosa. Nel nostro caso esso diventa un mezzo per portare in scena la Letteratura e rendere azione ciò che è pensiero. Eppure, si sa, per scrivere e trasmettere in modo incisivo un testo si deve lavorare su tutto ciò che testo non è.
La poesia lascia spazi aperti all’immaginario di chi legge, il romanzo conduce il lettore in un viaggio che spesso lo accompagna nella vita, il saggio cattura colui che ricerca in un pozzo frattalico. Il teatro è esperienza di poesia, di narrazione, di ricerca.
Teatro è percorso individuale all’interno di un collettivo che condivide, cresce e cambia con noi. Teatro è mettersi in gioco e riconoscere i propri limiti, fisici e mentali. Non si tratta di esercizi fine a se stessi dentro una sala prove: teatro è materiale che si porta a “casa” e che si rielabora in diverse forme; è insight che si offre al pubblico; il teatro è trasformazione per chi lo fa e per chi ne osserva i frutti. È questa la sua più grande forza.
 
Il laboratorio “Oltre la Scena” sarà diviso in tre parti: le prime due riguardano rispettivamente il training teatrale e un’introduzione alle differenti forme di scrittura drammaturgica; la terza parte riguarderà la messa in scena di una rappresentazione che sarà il frutto della rielaborazione degli scritti portati durante il corso, con la collaborazione dei conduttori e del referente del progetto. Quest’ultimo sarà presente ad 1/3 degli incontri laboratoriali, di 3 ore ciascuno, guidando il gruppo di lavoro e gli stessi conduttori durante il training teatrale, la scrittura drammaturgica e il lavoro di regia precedente alla messa in scena. La partecipazione alla rappresentazione teatrale non è indispensabile ai fini della partecipazione al laboratorio.
 
12 ottobre 2018
Enya Idda
Dic
6
gio
2018
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Dic 6@9:00 am–12:00 pm
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Il termine Laboratorio Teatrale richiama forse, nelle menti di chi non l’ha sperimentato, il mero atto performativo. Ma il teatro non è solo questo. Bisogna chiedersi quale percorso e quale tipo di ricerca abbia portato alla creazione di quel testo e perché sia stato messo in scena con quella particolare scelta di regia.
 
Teatro richiede un cambiamento di prospettiva per esprimere qualcosa. Nel nostro caso esso diventa un mezzo per portare in scena la Letteratura e rendere azione ciò che è pensiero. Eppure, si sa, per scrivere e trasmettere in modo incisivo un testo si deve lavorare su tutto ciò che testo non è.
La poesia lascia spazi aperti all’immaginario di chi legge, il romanzo conduce il lettore in un viaggio che spesso lo accompagna nella vita, il saggio cattura colui che ricerca in un pozzo frattalico. Il teatro è esperienza di poesia, di narrazione, di ricerca.
Teatro è percorso individuale all’interno di un collettivo che condivide, cresce e cambia con noi. Teatro è mettersi in gioco e riconoscere i propri limiti, fisici e mentali. Non si tratta di esercizi fine a se stessi dentro una sala prove: teatro è materiale che si porta a “casa” e che si rielabora in diverse forme; è insight che si offre al pubblico; il teatro è trasformazione per chi lo fa e per chi ne osserva i frutti. È questa la sua più grande forza.
 
Il laboratorio “Oltre la Scena” sarà diviso in tre parti: le prime due riguardano rispettivamente il training teatrale e un’introduzione alle differenti forme di scrittura drammaturgica; la terza parte riguarderà la messa in scena di una rappresentazione che sarà il frutto della rielaborazione degli scritti portati durante il corso, con la collaborazione dei conduttori e del referente del progetto. Quest’ultimo sarà presente ad 1/3 degli incontri laboratoriali, di 3 ore ciascuno, guidando il gruppo di lavoro e gli stessi conduttori durante il training teatrale, la scrittura drammaturgica e il lavoro di regia precedente alla messa in scena. La partecipazione alla rappresentazione teatrale non è indispensabile ai fini della partecipazione al laboratorio.
 
12 ottobre 2018
Enya Idda
Dic
13
gio
2018
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Dic 13@9:00 am–12:00 pm
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Il termine Laboratorio Teatrale richiama forse, nelle menti di chi non l’ha sperimentato, il mero atto performativo. Ma il teatro non è solo questo. Bisogna chiedersi quale percorso e quale tipo di ricerca abbia portato alla creazione di quel testo e perché sia stato messo in scena con quella particolare scelta di regia.
 
Teatro richiede un cambiamento di prospettiva per esprimere qualcosa. Nel nostro caso esso diventa un mezzo per portare in scena la Letteratura e rendere azione ciò che è pensiero. Eppure, si sa, per scrivere e trasmettere in modo incisivo un testo si deve lavorare su tutto ciò che testo non è.
La poesia lascia spazi aperti all’immaginario di chi legge, il romanzo conduce il lettore in un viaggio che spesso lo accompagna nella vita, il saggio cattura colui che ricerca in un pozzo frattalico. Il teatro è esperienza di poesia, di narrazione, di ricerca.
Teatro è percorso individuale all’interno di un collettivo che condivide, cresce e cambia con noi. Teatro è mettersi in gioco e riconoscere i propri limiti, fisici e mentali. Non si tratta di esercizi fine a se stessi dentro una sala prove: teatro è materiale che si porta a “casa” e che si rielabora in diverse forme; è insight che si offre al pubblico; il teatro è trasformazione per chi lo fa e per chi ne osserva i frutti. È questa la sua più grande forza.
 
Il laboratorio “Oltre la Scena” sarà diviso in tre parti: le prime due riguardano rispettivamente il training teatrale e un’introduzione alle differenti forme di scrittura drammaturgica; la terza parte riguarderà la messa in scena di una rappresentazione che sarà il frutto della rielaborazione degli scritti portati durante il corso, con la collaborazione dei conduttori e del referente del progetto. Quest’ultimo sarà presente ad 1/3 degli incontri laboratoriali, di 3 ore ciascuno, guidando il gruppo di lavoro e gli stessi conduttori durante il training teatrale, la scrittura drammaturgica e il lavoro di regia precedente alla messa in scena. La partecipazione alla rappresentazione teatrale non è indispensabile ai fini della partecipazione al laboratorio.
 
12 ottobre 2018
Enya Idda
Dic
20
gio
2018
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Dic 20@9:00 am–12:00 pm
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Il termine Laboratorio Teatrale richiama forse, nelle menti di chi non l’ha sperimentato, il mero atto performativo. Ma il teatro non è solo questo. Bisogna chiedersi quale percorso e quale tipo di ricerca abbia portato alla creazione di quel testo e perché sia stato messo in scena con quella particolare scelta di regia.
 
Teatro richiede un cambiamento di prospettiva per esprimere qualcosa. Nel nostro caso esso diventa un mezzo per portare in scena la Letteratura e rendere azione ciò che è pensiero. Eppure, si sa, per scrivere e trasmettere in modo incisivo un testo si deve lavorare su tutto ciò che testo non è.
La poesia lascia spazi aperti all’immaginario di chi legge, il romanzo conduce il lettore in un viaggio che spesso lo accompagna nella vita, il saggio cattura colui che ricerca in un pozzo frattalico. Il teatro è esperienza di poesia, di narrazione, di ricerca.
Teatro è percorso individuale all’interno di un collettivo che condivide, cresce e cambia con noi. Teatro è mettersi in gioco e riconoscere i propri limiti, fisici e mentali. Non si tratta di esercizi fine a se stessi dentro una sala prove: teatro è materiale che si porta a “casa” e che si rielabora in diverse forme; è insight che si offre al pubblico; il teatro è trasformazione per chi lo fa e per chi ne osserva i frutti. È questa la sua più grande forza.
 
Il laboratorio “Oltre la Scena” sarà diviso in tre parti: le prime due riguardano rispettivamente il training teatrale e un’introduzione alle differenti forme di scrittura drammaturgica; la terza parte riguarderà la messa in scena di una rappresentazione che sarà il frutto della rielaborazione degli scritti portati durante il corso, con la collaborazione dei conduttori e del referente del progetto. Quest’ultimo sarà presente ad 1/3 degli incontri laboratoriali, di 3 ore ciascuno, guidando il gruppo di lavoro e gli stessi conduttori durante il training teatrale, la scrittura drammaturgica e il lavoro di regia precedente alla messa in scena. La partecipazione alla rappresentazione teatrale non è indispensabile ai fini della partecipazione al laboratorio.
 
12 ottobre 2018
Enya Idda
Dentro la poesia – II°edizione: prima parte @ Campus Café
Dic 20@6:00 pm–9:00 pm
Dentro la poesia - II°edizione: prima parte @ Campus Café

Che la poesia sia un lavoro da svolgere in solitudine è solo una mezza verità, un adagio che da troppo tempo invece giustifica l’assenza di luoghi sinceri e umani dove sia possibile il confronto con la poesia attraverso la poesia.
Il laboratorio Dentro la poesia, nel suo secondo anno di attività, intende provare a colmare questa lacuna. Non un luogo dunque dove imparare a scrivere per stupire o per sorprendere, ma un centro di scambio e di relazione fra corpi scriventi, fra persone che hanno trovato o sperano di trovare nella disciplina della scrittura poetica e nel suo ascolto e continuo esercizio una possibilità per dirsi in una integralità inedita e, oggi, sempre più rara.

Quest’anno il ciclo sarà diviso in due parti. Una prima serie di tre incontri, di tre ore ciascuno, saranno strutturati in maniera tale che ad una prima fase di riflessione e di sintesi proposta dal coordinatore, segua una seconda di offerta di alcuni testi esemplari; essa sarà infine propedeutica ad un terzo momento, di dialogo e scambio, di lavoro in comune, alla ricerca di quell’atmosfera da bottega rinascimentale, di lavoro comune intorno, dentro e attraverso i testi. Nella seconda, invece, il curatore sarà accompagnato da un ospite che guiderà il gruppo verso l’approfondimento di un percorso particolare: la composizione di un proprio libro, momento possibile di sintesi di un percorso personale di maturazione attraverso la scrittura.

Tommaso Di Dio
Settembre 2018

Gen
10
gio
2019
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Gen 10@9:00 am–12:00 pm
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Il termine Laboratorio Teatrale richiama forse, nelle menti di chi non l’ha sperimentato, il mero atto performativo. Ma il teatro non è solo questo. Bisogna chiedersi quale percorso e quale tipo di ricerca abbia portato alla creazione di quel testo e perché sia stato messo in scena con quella particolare scelta di regia.
 
Teatro richiede un cambiamento di prospettiva per esprimere qualcosa. Nel nostro caso esso diventa un mezzo per portare in scena la Letteratura e rendere azione ciò che è pensiero. Eppure, si sa, per scrivere e trasmettere in modo incisivo un testo si deve lavorare su tutto ciò che testo non è.
La poesia lascia spazi aperti all’immaginario di chi legge, il romanzo conduce il lettore in un viaggio che spesso lo accompagna nella vita, il saggio cattura colui che ricerca in un pozzo frattalico. Il teatro è esperienza di poesia, di narrazione, di ricerca.
Teatro è percorso individuale all’interno di un collettivo che condivide, cresce e cambia con noi. Teatro è mettersi in gioco e riconoscere i propri limiti, fisici e mentali. Non si tratta di esercizi fine a se stessi dentro una sala prove: teatro è materiale che si porta a “casa” e che si rielabora in diverse forme; è insight che si offre al pubblico; il teatro è trasformazione per chi lo fa e per chi ne osserva i frutti. È questa la sua più grande forza.
 
Il laboratorio “Oltre la Scena” sarà diviso in tre parti: le prime due riguardano rispettivamente il training teatrale e un’introduzione alle differenti forme di scrittura drammaturgica; la terza parte riguarderà la messa in scena di una rappresentazione che sarà il frutto della rielaborazione degli scritti portati durante il corso, con la collaborazione dei conduttori e del referente del progetto. Quest’ultimo sarà presente ad 1/3 degli incontri laboratoriali, di 3 ore ciascuno, guidando il gruppo di lavoro e gli stessi conduttori durante il training teatrale, la scrittura drammaturgica e il lavoro di regia precedente alla messa in scena. La partecipazione alla rappresentazione teatrale non è indispensabile ai fini della partecipazione al laboratorio.
 
12 ottobre 2018
Enya Idda
Gen
17
gio
2019
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Gen 17@9:00 am–12:00 pm
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Il termine Laboratorio Teatrale richiama forse, nelle menti di chi non l’ha sperimentato, il mero atto performativo. Ma il teatro non è solo questo. Bisogna chiedersi quale percorso e quale tipo di ricerca abbia portato alla creazione di quel testo e perché sia stato messo in scena con quella particolare scelta di regia.
 
Teatro richiede un cambiamento di prospettiva per esprimere qualcosa. Nel nostro caso esso diventa un mezzo per portare in scena la Letteratura e rendere azione ciò che è pensiero. Eppure, si sa, per scrivere e trasmettere in modo incisivo un testo si deve lavorare su tutto ciò che testo non è.
La poesia lascia spazi aperti all’immaginario di chi legge, il romanzo conduce il lettore in un viaggio che spesso lo accompagna nella vita, il saggio cattura colui che ricerca in un pozzo frattalico. Il teatro è esperienza di poesia, di narrazione, di ricerca.
Teatro è percorso individuale all’interno di un collettivo che condivide, cresce e cambia con noi. Teatro è mettersi in gioco e riconoscere i propri limiti, fisici e mentali. Non si tratta di esercizi fine a se stessi dentro una sala prove: teatro è materiale che si porta a “casa” e che si rielabora in diverse forme; è insight che si offre al pubblico; il teatro è trasformazione per chi lo fa e per chi ne osserva i frutti. È questa la sua più grande forza.
 
Il laboratorio “Oltre la Scena” sarà diviso in tre parti: le prime due riguardano rispettivamente il training teatrale e un’introduzione alle differenti forme di scrittura drammaturgica; la terza parte riguarderà la messa in scena di una rappresentazione che sarà il frutto della rielaborazione degli scritti portati durante il corso, con la collaborazione dei conduttori e del referente del progetto. Quest’ultimo sarà presente ad 1/3 degli incontri laboratoriali, di 3 ore ciascuno, guidando il gruppo di lavoro e gli stessi conduttori durante il training teatrale, la scrittura drammaturgica e il lavoro di regia precedente alla messa in scena. La partecipazione alla rappresentazione teatrale non è indispensabile ai fini della partecipazione al laboratorio.
 
12 ottobre 2018
Enya Idda
Gen
24
gio
2019
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Gen 24@9:00 am–12:00 pm
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Il termine Laboratorio Teatrale richiama forse, nelle menti di chi non l’ha sperimentato, il mero atto performativo. Ma il teatro non è solo questo. Bisogna chiedersi quale percorso e quale tipo di ricerca abbia portato alla creazione di quel testo e perché sia stato messo in scena con quella particolare scelta di regia.
 
Teatro richiede un cambiamento di prospettiva per esprimere qualcosa. Nel nostro caso esso diventa un mezzo per portare in scena la Letteratura e rendere azione ciò che è pensiero. Eppure, si sa, per scrivere e trasmettere in modo incisivo un testo si deve lavorare su tutto ciò che testo non è.
La poesia lascia spazi aperti all’immaginario di chi legge, il romanzo conduce il lettore in un viaggio che spesso lo accompagna nella vita, il saggio cattura colui che ricerca in un pozzo frattalico. Il teatro è esperienza di poesia, di narrazione, di ricerca.
Teatro è percorso individuale all’interno di un collettivo che condivide, cresce e cambia con noi. Teatro è mettersi in gioco e riconoscere i propri limiti, fisici e mentali. Non si tratta di esercizi fine a se stessi dentro una sala prove: teatro è materiale che si porta a “casa” e che si rielabora in diverse forme; è insight che si offre al pubblico; il teatro è trasformazione per chi lo fa e per chi ne osserva i frutti. È questa la sua più grande forza.
 
Il laboratorio “Oltre la Scena” sarà diviso in tre parti: le prime due riguardano rispettivamente il training teatrale e un’introduzione alle differenti forme di scrittura drammaturgica; la terza parte riguarderà la messa in scena di una rappresentazione che sarà il frutto della rielaborazione degli scritti portati durante il corso, con la collaborazione dei conduttori e del referente del progetto. Quest’ultimo sarà presente ad 1/3 degli incontri laboratoriali, di 3 ore ciascuno, guidando il gruppo di lavoro e gli stessi conduttori durante il training teatrale, la scrittura drammaturgica e il lavoro di regia precedente alla messa in scena. La partecipazione alla rappresentazione teatrale non è indispensabile ai fini della partecipazione al laboratorio.
 
12 ottobre 2018
Enya Idda
Gen
31
gio
2019
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Gen 31@9:00 am–12:00 pm
Oltre la scena: laboratorio di Teatro e scrittura drammaturgica @ Biblioteca Valvassori Peroni
Il termine Laboratorio Teatrale richiama forse, nelle menti di chi non l’ha sperimentato, il mero atto performativo. Ma il teatro non è solo questo. Bisogna chiedersi quale percorso e quale tipo di ricerca abbia portato alla creazione di quel testo e perché sia stato messo in scena con quella particolare scelta di regia.
 
Teatro richiede un cambiamento di prospettiva per esprimere qualcosa. Nel nostro caso esso diventa un mezzo per portare in scena la Letteratura e rendere azione ciò che è pensiero. Eppure, si sa, per scrivere e trasmettere in modo incisivo un testo si deve lavorare su tutto ciò che testo non è.
La poesia lascia spazi aperti all’immaginario di chi legge, il romanzo conduce il lettore in un viaggio che spesso lo accompagna nella vita, il saggio cattura colui che ricerca in un pozzo frattalico. Il teatro è esperienza di poesia, di narrazione, di ricerca.
Teatro è percorso individuale all’interno di un collettivo che condivide, cresce e cambia con noi. Teatro è mettersi in gioco e riconoscere i propri limiti, fisici e mentali. Non si tratta di esercizi fine a se stessi dentro una sala prove: teatro è materiale che si porta a “casa” e che si rielabora in diverse forme; è insight che si offre al pubblico; il teatro è trasformazione per chi lo fa e per chi ne osserva i frutti. È questa la sua più grande forza.
 
Il laboratorio “Oltre la Scena” sarà diviso in tre parti: le prime due riguardano rispettivamente il training teatrale e un’introduzione alle differenti forme di scrittura drammaturgica; la terza parte riguarderà la messa in scena di una rappresentazione che sarà il frutto della rielaborazione degli scritti portati durante il corso, con la collaborazione dei conduttori e del referente del progetto. Quest’ultimo sarà presente ad 1/3 degli incontri laboratoriali, di 3 ore ciascuno, guidando il gruppo di lavoro e gli stessi conduttori durante il training teatrale, la scrittura drammaturgica e il lavoro di regia precedente alla messa in scena. La partecipazione alla rappresentazione teatrale non è indispensabile ai fini della partecipazione al laboratorio.
 
12 ottobre 2018
Enya Idda