Dentro la poesia – Plaquette di poesie

Dentro la poesia: plaquette di poesie

Dal laboratorio "Dentro la poesia"

Tutto ha avuto inizio nel 2018, con la prima edizione della rassegna “MediumPoesia: Poesia e contemporaneo“. Dalle due edizioni di questa rassegna (la seconda svoltasi nella primavera del 2019) nasce l’idea di “Poesia e contemporaneo – Volume 1. A dialogo con i poeti contemporanei” e del secondo volume in programma per la primavera del 2020. La rassegna, in queste prime due edizioni, ha visto la sua realizzazione in collaborazione col progetto MediumPoesia.

L’opera prevede la trascrizione rivisitata di tutti gli incontri della rassegna all’interno di un percorso che, attraverso i numerosi e prestigiosi ospiti che sono intervenuti, trasporta il lettore in un viaggio all’interno del mondo della poesia contemporanea.

Un estratto di questa prima raccolta è disponibile sul sito “Le parole e le cose“. In particolare, si tratta di parte della trascrizione del secondo incontro: “Strumenti critici e diffusione della poesia“. I primi poeti chiamati a dialogo sono stati Cristiano Poletti e Fabio Pusterla – con i relatori Francesco Ottonello e Michele Milani.

copertina di Filippo Ilderico

La plaquette

Prefazione di Francesco Ottonello

Questa plaquette raccoglie dieci testi, legati anche a un’esperienza di condivisio- ne poetica, promossa dall’Associazione milanese Lampioni Aerei: il laboratorio Dentro la poesia a cura di Tommaso Di Dio, che ne parla come «luogo del rilancio e dell’ampiezza, lo spazio della complessità e della comunità, alla ricerca di quell’atmosfera da bottega rinascimentale che il cattivo pregiudizio sul lavoro del poeta come arte della solitudine ha troppo spesso sottratto alla concreta pratica del nostro tempo».

In apertura e chiusura troviamo due testi di Tommaso Di Dio (1982), che traggono spunto da un verso di Franco Fortini (1917- 1994), nel mezzo si susseguono due testi per ognuno dei seguenti poeti nati negli anni Novanta: Luigi Fasciana (1992), Francesco Ottonello (1993), Silvia Righi (1995), Michele Milani (1996).

Riconoscimenti

Curatori: Filippo Ilderico e Francesco Ottonello.

Impaginazione: Filippo Ilderico.

Copertina: Filippo Ilderico.

Poeti: Luigi Fasciana, Francesco Ottonello, Silvia Righi e Michele Milani.

Introduzione: Filippo Ilderico.

Prefazione: Francesco Ottonello.

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le altre pubblicazioni

Poesia e contemporaneo – Volume 1

A dialogo con i poeti contemporanei Un progetto lungo quattro anni Tutto ha avuto inizio nel 2018, con la prima edizione della rassegna “MediumPoesia: Poesia

Il primo caffè

La prima raccolta di racconti di Lampioni Aerei Prefazione di Alessandro Crea È la mia abitudine, e poi è il mio mestiere. Per molto tempo

Novità

Negritude

Nel suo saggio “Orfeo nero”, Senghor (1906-2001) fa conoscere all’Europa il significato della parola ‘negritude’. Nei costumi, nei canti, nei ritmi, nelle danze, di cui il tam tam, nel rullio martellante dei tamburi. Ma cos’è veramente questa negritudine?

Incroci di poesia n. 7

Per questo settimo incrocio due poeti nati negli anni Novanta, uno toscano e una veneziana, presenti nel XIV Quaderno italiano di poesia contemporanea a cura di Franco Buffoni (Marcos y Marcos, 2019), Pietro Cardelli (1994) e Maddalena Lotter (1990). I testi qui pubblicati in parte sono inediti e in parte provengono dalle raccolte presenti nel Quaderno, rispettivamente dal titolo La giusta posizione e Questioni naturali.

La marcia di Radetzky, Joseph Roth

Il romanzo più noto di Joseph Roth, del 1932, tratteggia con toni elegiaci e quasi nostalgici la fine dell’impero asburgico attraverso le vicende di tre generazioni della famiglia Trotta.

Incroci di poesia n. 6

Per questo sesto incrocio due poeti nati negli anni Ottanta e Novanta, uno toscano e uno calabrese, Bernardo Pacini (1987) e Demetrio Marra (1995), con poesie provenienti rispettivamente dalle raccolte Cos’è il rosso (Edizioni della Meridiana, 2013) e Fly mode (Amos Edizioni, 2020), e da Riproduzioni in scala (Interno Poesia, 2019).

Login