Drammaturgia

DRAMMATURGIA

La sezione “Drammaturgia” punta all’acquisizione di competenze che spaziano dalla scrittura di opere drammaturgiche alla loro realizzazione performativa. Per fare ciò l’associazione vuole coinvolgere annualmente professionisti del settore, organizzando laboratori teatrali, masterclass e conferenze inerenti al teatro.

La sezione inoltre si occupa dell’organizzazione o realizzazione di spettacoli teatrali e musico-teatrali aperti al pubblico, con lo scopo di diffondere la cultura e condividere l’importanza dell’arte.

Negli anni passati, all’interno del festival “La Parola Insorge” (edizione 2017 e 2018) la sezione ha coinvolto il gruppo “Trio Estratto” il quale ha messo in scena uno spettacolo musico-teatrale dal titolo “Niente in Tasca” all’interno dell’auditorium dell’Università Statale di Milano. Inoltre, la sezione si è occupata del coinvolgimento di musicisti emergenti che si sono esibiti all’interno dell’evento con la loro musica.

Da ottobre 2019 è stata inaugurata la prima edizione del laboratorio teatrale “Oltre la Scena” condotto dalla professionista del settore Enya Idda. Il laboratorio è essenzialmente diviso in tre parti: le prime due riguardano rispettivamente il training teatrale e un’introduzione alle differenti forme di scrittura drammaturgica; la terza parte riguarderà la messa in scena di una rappresentazione che sarà il frutto della rielaborazione degli scritti portati durante il corso, con la collaborazione dei co-conduttori e del referente del progetto.

Oltre la scena

Laboratorio di Teatro e Scrittura Drammaturgica

Il termine Laboratorio Teatrale richiama forse, nelle menti di chi non l’ha sperimentato, il mero atto performativo. Ma il teatro non è solo questo. Bisogna chiedersi quale percorso e quale tipo di ricerca abbia portato alla creazione di quel testo e perché sia stato messo in scena con quella particolare scelta di regia.

Teatro richiede un cambiamento di prospettiva per esprimere qualcosa. Nel nostro caso esso diventa un mezzo per portare in scena la Letteratura e rendere azione ciò che è pensiero. Eppure, si sa, per scrivere e trasmettere in modo incisivo un testo si deve lavorare su tutto ciò che testo non è.
La poesia lascia spazi aperti all’immaginario di chi legge, il romanzo conduce il lettore in un viaggio che spesso lo accompagna nella vita, il saggio cattura colui che ricerca in un pozzo frattalico. Il teatro è esperienza di poesia, di narrazione, di ricerca.
Teatro è percorso individuale all’interno di un collettivo che condivide, cresce e cambia con noi. Teatro è mettersi in gioco e riconoscere i propri limiti, fisici e mentali. Non si tratta di esercizi fini a se stessi dentro una sala prove: teatro è materiale che si porta a “casa” e che si rielabora in diverse forme; è insight che si offre al pubblico; il teatro è trasformazione per chi lo fa e per chi ne osserva i frutti. È questa la sua più grande forza.


“Per scrivere e trasmettere in modo incisivo un testo si deve lavorare su tutto ciò che testo non è. La poesia lascia spazi aperti all’immaginario di chi legge, il romanzo conduce il lettore in un viaggio che spesso lo accompagna nella vita, il saggio cattura colui che ricerca in un pozzo frattalico. Il teatro è esperienza di poesia, di narrazione, di ricerca.
Esso
è percorso individuale all’interno di un collettivo che condivide, cresce e cambia con noi, mettendosi in gioco e riconoscendo i propri limiti, fisici e mentali. Non si tratta di esercizi fine a se stessi dentro una sala prove: teatro è materiale che si porta a “casa” e che si rielabora in diverse forme; è insight che si offre al pubblico; il teatro è trasformazione per chi lo fa e per chi ne osserva i frutti. È questa la sua più grande forza”.

Enya Idda, conduttrice del laboratorio teatrale “Oltre la Scena”